Iniziare la Paleodieta può apparire difficile e poco pratico.

In realtà applicare le regole alimentari è di per se facile; si tratta sostanzialmente di
eliminare dalla propria dieta diversi cibi considerati dannosi e poco digeribili per il corpo umano.

Codeste regole appunto non si riferiscono primariamente all’analisi di apporti calorici dei
cibi, numero di pasti, orari preformati da seguire alla lettera.

Piuttosto concentriamo l’attenzione sulla selezione alimentare dei nutrienti, escludendo con
ciò, tutta una serie di cibi che la società industriale ha introdotto nelle nostre case.

Quindi il difficile sta nel acquisire una data consapevolezza sui principi che formano la
Paleodieta:

“o meglio rimuovere dalla propria mente la convinzione uniformata che l’alimentazione è
una delle tante cose che può rovinare la vita di un uomo.. Come se la dieta umana fosse
lasciata molto al caso..”

In realtà io mi sento di affermare:

“La cattiva alimentazione è l’origine maggiore di tutti i mali del corpo umano”

Per esempio, paradossalmente le persone danno più importanza allo sport (che per carità
non può mancare in un contesto di stile di vita Paleo) che all’alimentazione

Si insinua che l’alimentazione è il contorno del contesto.

“Un uomo per essere sano non deve necessariamente essere un atleta, mentre di certo
un atleta per essere tale deve necessariamente mangiare sano”

Concludendo questa piccola ma grande considerazione, l’ostacolo da superare prima di
mettere in pratica qualsivoglia consiglio, sta nel raggiungere la consapevolezza che ogni
pasto che consumiamo determina ciò che siamo

 

la paleodieta - 2

La mela e il metro, come emblema dell’alimentazione sana che sta al centro del contesto “dieta”

 

L’a,b,c per la Paleodieta

Sostanzialmente si tratta di fondare una nuova consuetudine alimentare che esclude
primariamente:

  1.  i cereali (incluso il mais)
  2.  diversi legumi e farine
  3.  gli oli e i cibi processati (industriali)

Individuate le macro categorie principali di “cibi vietati”, diventa facile comprendere tutte le
sfumature su come iniziare la Paleodieta.

Vedi la piramide alimentare Paleo.

Si tratta di fattori che possono variare da persona a persona; da intento a intento; e così via.

  • Stai cercando sollievo digestivo?
  • Vuoi perdere peso?
  • Ricerca etica e spirituale?
  • Prestazioni atletiche?

Ogni domanda può trovare una risposta e pratiche differenti.

La Paleodieta è bella perché è varia!

Ad ogni modo voglio suggerirti qualche consiglio pratico per favorire la transizione delle tue
abitudini alimentari.

 

Ripulire la cucina e i cassetti da “cibi vietati”

Raggiunta la consapevolezza di voler migliorare il proprio stile di vita con la
Paleodieta, il primo passaggio pratico da compiere si riferisce all’organizzazione
dell’ambiente di casa:

➢ La tua casa è il primo luogo di riferimento per mettere in pratica una routine solida e
duratura. Inoltre luoghi familiari, come ad esempio, la casa dei nonni o della zia si
prestano in particolar modo.

Ripulire la cucina dai vecchi cibi industriali impedirà le tentazioni durante gli attacchi di
fame.

Quindi per non sprecare niente, soprattutto se si tratta di ingenti quantità di alimenti, il mio
consiglio è quello di donare le confezioni ancora sigillate:

  • a una banca del cibo
  • alle comunità religiose locali
  • alle mense popolari
  • ai centri sociali e via dicendo..

 

Dona tutti i vecchi cibi se non sono necessari!

Spesso però ci si ritrova a coabitare con chi non rispecchia la tua ispirazione, senza
andare lontano: gli stessi parenti.

Se ti ritrovi in una situazione simile (chiaramente maggiorenne) e condividi gli spazio con la
famiglia che non segue completamente la tua dieta; quantomeno riservati delle aree (cassetti,
armadi e un ripiano del frigo) per sistemare i tuoi alimenti Paleo.

Ad ogni modo vivi questa esperienza con la massima serenità; trova i tuoi spazi e partecipa
attivamente alla vita famigliare (colazione, pranzo e cena).

Semplicemente fatti trovare pronto/a con le tue ricette Paleo al momento di sedersi a
tavola

 

Stabilire i fornitori di fiducia e leggere le “etichette ingredienti”

la paleodieta - 3

I locali di fiducia per gli acquisti alimentari assicurano l’assimilazione di nutrienti sani e biologici.

 

Comincia a stabilire i locali di fiducia per gli acquisti alimentari, nello specifico presta
particolare attenzione alla macelleria, alla pescheria e ai mercati; visto che utilizzerai come
base per la Paleodieta alimenti come:

  1. carne fresca grass-fed
  2. pesce selvaggio
  3. frutta e verdura bio

Perché mangiare proteine animali biologiche, assicura l’assimilazione di nutrienti sani e non
contaminati da processi e invecchiamenti industriali.

Non è sempre facile saper distinguere o peggio fidarsi dei venditori, il mio consiglio è di non
abituarsi al supermarket come unico riferimento per gli acquisti alimentari.

Piuttosto valuta la possibilità di dedicare due momenti alla settimana per visitare le
macellerie e pescherie locali che promuovono solo alimenti biologici.

 

Anche i mercati gastronomici locali sono un’ottima fonte di alimenti Paleo:

✓ frutta
✓ verdura
✓ radici
✓ semi
✓ spezie aromatiche

Così facendo riuscirai a costruire le basi verso lo stile di vita del benessere corporeo e
mentale.

Quindi ricapitolando devi costruire il tuo piccolo mercato locale di fiducia ed evitare il più
possibile l’acquisto di frutta, verdura e carne nei supermercati.

Ad ogni modo tutte le volte che intendi acquistare un prodotto alimentare confezionato
abituati a leggere “l’etichetta degli ingredienti”.

Scoprirai che alcuni cibi che reputi sani in realtà contengono diversi agenti chimici
industriali (tendenzialmente usati per prolungare lo stato di conservazione degli alimenti)
che nuocciono la salute

 

Favorire il giusto equilibrio: le 4 stagioni & la paleodieta.

la paleodieta - 4

Natura e spontaneità dei frutti; i momenti stagionali di raccolta e consumo degli alimenti.

 

Impara a riconoscere l’origine e la stagionalità dei prodotti alimentari.

La Paleodieta è uno stile alimentare che si fonda sulla natura e spontaneità dei suoi frutti;
quindi trovo necessario apprendere sin da subito i momenti stagionali di raccolta e consumo
degli alimenti.

In questo maniera si favorisce il giusto equilibrio con la natura e di conseguenza con il
proprio corpo.

Inoltre si avrà una maggiore sicurezza sulla genuinità dei cibi.

Per spiegarci un alimento per essere biologico deve di sicuro essere stagionale.

La stagionalità o meno di un frutto è semplicemente determinata dal fatto che per essere tale,
il frutto deve essere spontaneo e crescere con la luce del sole.

Quindi appendi una lavagnetta in cucina e aggiorna gli alimenti con il cambiare dei cicli
stagionali degli alimenti.

Impara ad ascoltare il tuo corpo e allena la mente verso una maggiore consapevolezza, questo
è stile di vita Paleo!

 

Costruire il proprio diario alimentare.

la paleodieta - 5

Crea note con il diario alimentare e impara a riconoscere cosa devi mangiare per aumentare l’energia vitale.

 

Il diario alimentare altro non è che un agenda (puoi anche usare il calendario dello
smartphone) dove si salvano le memorie dei pasti.

In questo modo sarà più facile:

  1.  gestire la dieta (sapere a colpo d’occhio quali vitamine e/o minerali; più in generale i
    nutrienti che vengono trascurati)
  2. calcolare i progressi
  3.  capire il rapporto causa/effetto (che varia da persona a persona)

Per esempio, crea delle note tutte le volte che arriva un segnale dal corpo (es. gonfiore di
stomaco) in tal maniera puoi renderti conto con facilità quali alimenti è meglio ridurre e
quali favorire.

Se noti per esempio che il cavolo crea puntualmente difficoltà digestive; allora riduci le
verdure crucifere nella tua dieta

Quindi ascolta il tuo corpo e alimentalo con il giusto combustibile

Ogni essere umano reagisce metabolicamente in maniera differente l’uno dall’altro;
quindi i cibi vengono tramutati in energia corporea grazie al metabolismo che trasforma gli
alimenti in energia.

Impara a riconoscere cosa devi mangiare per aumentare l’energia vitale; questo è stile di vita
Paleo!

Non vivere di preconcetti.

Esci dagli schemi convenzionali che limitano e influiscono negativamente la tua
esistenza.

Vivere Paleo significa innanzitutto (come ho più volte affermato) raggiungere una certa
consapevolezza.

Non vivere come una pecora che imita la società. Semmai crea la tua routine prendendo
spunto solo dalle cose positive.

Non dare per scontato che non c’è nulla di male nel fare quotidianamente colazione a
cornetto & cappuccino, solo perché tutti lo fanno.

Ugualmente non dare per scontato che tutti i grassi fanno male e fanno ingrassare, perché in
realtà c’è tutta un altra verità dietro ..infatti è:

➢ l’eccesso di carboidrati e zuccheri che combinati con alcuni tipi di grassi fanno
prendere peso o peggio rovinano la salute dell’uomo

 

I “grassi buoni” sono indispensabili & migliorano il processo di dimagrimento

I grassi sotto forma di:

  • proteine animali
  • noci e semi
  • avocado
  • cocco

sono essenziali e combinati nella giusta maniera addirittura favoriscono la sintetizzazione
delle calorie, migliorando quindi il processo di dimagrimento.

Quindi è necessario individuare da subito i grassi indispensabili ed evitare i quelli sbagliati;
così da non rischiare di perdere tempo e salute.

Evitare il senso di privazione.

Un piccolo trucco per rendere facile la transizione è quello di riuscire a ingannare il
senso di privazione.

Ossia devi individuare gli alimenti di punta che devono sostituire le vecchie abitudini, per
esempio:

➢ la frutta puoi usarla per rimpiazzare i momenti di snack giornalieri anzi che
riempirti lo stomaco con patatine fritte e schifezze varie.

Non sarà necessario contare le calorie quindi potrai liberamente mangiare fino a sentirti
sazio, così non subirai lo stress delle altre diete; che spesso impongono limiti e privazioni che
alla lunga disincentivano le persone.

La Paleodieta è facilmente sostenibile ed è destinata a durare per sempre, a differenza di
tutte le altre diete.

A volte puoi concederti un dolce, un gelato o “cibi in zona grigia”; però bisogna partire con il
piede giusto.

Per non rischiare ricadute utilizza sempre lo schema:
■ 80% > alimenti Paleo
■ 20% > cibarie ricreative.<

Vuoi conoscere il mio sistema per sentirmi sempre appagato con la Paleodieta?

..Io faccio così:

“La mia casa e la mia famiglia sono il punto di riferimento per lo stile alimentare Paleo; gli
amici e le uscite sono i miei momenti ricreativi”.

Facendo così mi sento sempre appagato, “vivo la vita come tutti gli altri” e non rinuncio
totalmente ai piaceri della vita.

Nel weekend mi concedo qualche sfizio, brindo con gli amici e mangio pane e nutella con mia
figlia guardando un programma in TV.

Non c’è nulla di male nel concedersi qualche sfizio, il marcio sta nel cibarsi continuamente in
maniera sbagliata senza pensare agli effetti che a lungo andare si ripercuotono nel corpo e
nello spirito

 

Organizzare i pasti.

la paleodieta - 6

Organizzazione mentale in cucina. Pianifica i tuoi pasti & raddoppia le ricette

Un problema molto comune è la mancanza di tempo. Spesso mi è capitato di incontrare
lamentele, perché è difficile trovare il momento per cucinare ogni pasto.

A parer mio la questione è facilmente risolvibile rispetto all’importanza di mangiare sano per
vivere bene.

Ti basta acquisire organizzazione mentale in cucina, quindi pianifica i tuoi pasti (anche
settimanalmente) e raddoppia tutte le ricette Paleo. Vedrai che dopo poco ci proverai gusto!

Così facendo non dovrai passare giorno e notte in cucina, però quando puoi devi ottimizzare i
tempi.

La maggior parte delle ricette Paleo sono ottime (addirittura più saporite) anche se
consumate dopo 12-16 ore dalla realizzazione. Tenuto conto che trattiamo esclusivamente
prodotti freschi e ben conservati.

Quindi non preoccuparti di esagerare con le porzioni, anzi approfitta!

Io tendenzialmente opero in cucina la sera, quando sono riunito in casa con la famiglia; ci
divertiamo tutti insieme.. è un momento di grande tepore..

Conservare le ricette Paleo

Utilizza contenitori a tenuta d’aria (facili da lavare e da trasportare in caso di necessità).

Non si tratta di riempire il frigo di avanzi, semmai stai conservando alimenti di ottima
qualità al riparo da germi e batteri.

Per evitare di manipolare il cibo cucinato in esubero riponilo subito nei contenitori
appositamente dedicati e conservali in frigo

 

Inizia una vita sana con la Paleodieta

la paleodieta - 7

Lasciati ispirare dal semplice sorriso di chi ti porge la mano in segno di Paleo

 

La Paleodieta qualsiasi sia il motivo dell’approccio porta solo benefici e equilibrio
vitale.

Devi però rendere questo cambiamento più incline alla tua forza di volontà e alle tue
abitudini.

Con la consapevolezza che, la scelta del percorso determinerà anche i tempi di
raggiungimento degli obiettivi che vuoi perseguire.

Puoi immergerti totalmente in questo nuovo mondo o puoi anche scegliere di provare
gradualmente la strada verso il vero benessere corporeo.

Ad esempio:

  1. concentrarsi inizialmente su un pasto (colazione, pranzo, cena)
  2. eliminare inizialmente su un solo gruppo di alimenti (cereali)
  3. dare la vera svolta e non voltarsi più indietro

 

Amplia le tue conoscenze Paleo

Qualunque sia la ragione che ti spinge verso la vera consapevolezza alimentare, dovresti
sempre ampliare le tue conoscenze e condividerle con le community.

La Paleodieta sta allargando i suoi orizzonti in maniera esponenziale, la ricerca nel web è
in constante crescita.

Ormai è facile trovare informazioni interessanti e diffondere il messaggio.

Quali sono le tue impressioni? Sei in Paleo da molto tempo? Vuoi condividere informazioni
preziose?

Con SfidaForma.it voglio mettere a disposizione di tutti un nuovo blog di riferimento nel
mondo della Paleo per ricevere e scambiare: informazioni, suggerimenti e opinioni.

Lascia un commento qui sotto.. sarò felicissimo di dialogare con te.

Alla tua migliore forma di sempre!